Tic, nevrosi, isterismi, usi, costumi, intolleranze, atteggiamenti e manie dei frequentatori della montagna vengono smascherati e offerti al pubblico con un sorriso… per riappropriarsi di quello spirito e di quella leggerezza di cui tutti abbiamo bisogno.